Sbarazzarsi dei nitrati nelle verdure, modi semplici che pochi conoscono
Ciao a tutti! In realtà, perché dovresti aver paura dei nitrati? Dopotutto, questi sono solo composti azotati che, in un modo o nell'altro (attraverso il cibo, l'acqua e persino l'aria) entrano nel nostro corpo e vengono rimossi in modo sicuro dal sistema urinario. Tuttavia, un quadro favorevole si ottiene solo a condizione di un funzionamento stabile degli organi digestivi. Se, a causa della bassa acidità o della gastrite, i nitrati non possono essere trasportati come "rifiuti di produzione", ma vengono trasformati in nitriti e altri agenti cancerogeni composti genici, il rischio di contrarre il cancro aumenta più volte. Pertanto, i nitrati possono essere considerati particolarmente pericolosi per i bambini e gli anziani, che più spesso di altri soffrono di problemi con l'acidità del succo gastrico e dell'intestino. Anche la carenza di vitamine A, C ed E nell'organismo può essere considerata un fattore di rischio e si consiglia di consumare cibi vegetali ricchi di antiossidanti al fine di ricostituire le proprie riserve. Ma cosa succede se le verdure stesse, come risultato della loro elaborazione da BP contengono grandi quantità di nitrati? C'è una via d'uscita In primo luogo, tutte le verdure e la frutta devono essere accuratamente lavate e asciugate prima di mangiarle, perché i batteri su di esse accelerano il processo di conversione dei nitrati in nitriti. Si consiglia di alimentare i bambini piccoli, se possibile, con ortaggi coltivati ​​secondo il sistema dell'"agricoltura biologica". I succhi devono essere consumati solo freschi e osservare rigorosamente le regole di conservazione nel congelatore per evitare la crescita di batteri al loro interno. In maturo e stagionato Ci sono molti meno nitrati nelle verdure che nelle colture primaverili, quindi devi stare particolarmente attento con le verdure precoci. Infine, è necessario imparare a pelare correttamente le verdure, catturando le aree di maggior accumulo di nitrati, che sono diverse per le diverse verdure. Ho scattato la foto da solo Ho scattato la foto da solo Come "tagliare" i nitrati La distribuzione dei sali di azoto nei vegetali dipende ovviamente dalla struttura dei tessuti vegetali, pertanto si può rintracciare un certo schema nella concentrazione dei nitrati nei vegetali. niente barbabietole i rifiuti si trovano nel nucleo e nella punta del raccolto di radici, nonché nella zona di crescita delle cime e della buccia. Nei verdi, gli steli più pericolosi, ma, in linea di principio, mangiamo la maggior parte delle foglie. Nelle patate, non è necessario risparmiare sul taglio della pelle: la maggior quantità di nitrati si trova come le rose sotto di essa. Nel cavolo, prima di tutto, devi liberarti del moncone (chi ama rosicchiare il moncone dovrà coltivare il cavolo da solo), le foglie superiori e le vene spesse. In zucchine, cetrioli e anche le melanzane dovranno tagliare la pelle e togliere un centimetro e mezzo adiacente al picciolo. Nelle carote, anche nelle barbabietole, si accumulano più nitrati nella parte cuoriforme, punta e macinata. Nei pomodori, i nitrati si fanno sentire da un cambiamento nel colore delle partizioni interne: ingialliscono e diventano duri. Questo indica un'eccessiva saturazione di nitrati, quindi è meglio non mangiare tali pomodori. E nel resto dei frutti, è necessario rimuovere il punto di adesione al gambo. foto m la mia foto Si ritiene che sia possibile ridurre significativamente i livelli di nitrati mantenendo le verdure in acqua fredda e salata per circa un'ora. Non è stato dimostrato se questo sia vero o meno e un tale bagno non danneggerà le verdure (in particolare i cetrioli e le foglie di lattuga, che, dopo tale procedura, elimineranno l'amarezza). A proposito, non è corretto credere che siano proprio le piante sovrasature di nitrati che amareggiano, a volte ciò è dovuto a un'irrigazione insufficiente o alle peculiarità della composizione del suolo. Prendi alcune semplici precauzioni per ridurre significativamente gli effetti dannosi dei nitrati sul corpo. Cosa ne pensi di tutto questo, condividi la tua opinione nei commenti, sarà interessante per me. Questo articolo è sul mio sito web: https://pitanielife.ru/produkty/nitraty.html Se sei d'accordo con me, metti mi piace!
Made on
Tilda